Il tesoro del Taro
  
Share this book    
Un sagrestano, una perpetua, un oste, un molinaro, un cantante lirico un po’ tocco, la maestra, un geometra, un tesoro. Sulle sponde del fiume Taro, nel borgo piccolo e antico di Guado, molte storie si incrociano, tra passato e presente, fino a disegnare un mondo favoloso e perduto. Favoloso nel suo semplice equilibrio; perduto perché siamo stati ingenui. La musica accompagna il lettore tra le nebbie della Bassa. Le acute osservazioni sul mercato e sulle brutture dell’arte lo scuotono; certe vicende piccanti e un po’ scurrili lo divertono. Ma, tra nomi camuffati e storie “di leggenda” ci si accorge di camminare in un luogo reale, segnato sulle carte, tra gente vera che realmente ha vissuto a Guado. La deliziosa mappa che accompagna il romanzo ne è una prova.
Show more