Io sono dinamite
    
Share this book    
”Io sono dinamite” è un volume che raccoglie due tra gli scritti più importanti del filosofo tedesco: ”Ecce Homo. Come si diventa ciò che si è” e ”L’anticristo. Maledizione del cristianesimo”.
Composti entrambi nel 1888, a soli due anni dalla morte e sull’orlo di una follia sempre più vicina, sono due tra i più impressionanti documenti della letteratura e della filosofia moderna, qui riproposti in una nuova traduzione.
”Ecce Homo”, composto al culmine della genialità e all’approssimarsi della follia, è uno dei più acuti e struggenti ritratti autobiografici della letteratura europea. Subito definito “scandaloso”, è un testo ricco di iperboli, paradossi geniali e sconvolgenti rivelazioni: l’avvento del nichilismo e la fine dei valori tradizionali. Lo stile aforistico, diretto, contribuisce ancora oggi alla fama di questo saggio, che fu bollato dai contemporanei come l’opera di un pazzo, e che nei decenni successivi, e fino ai giorni nostri, riscosse invece un clamoroso successo di pubblico, tanto da renderlo un vero e proprio classico del Ventesimo secolo.
”L’anticristo. Maledizione del cristianesimo”, rappresenta un attacco frontale e devastante a tutta la civiltà occidentale, europea e cristiana. Un testo dissacrante e provocatorio, il tentativo di rovesciare morale, religione e cultura convenzionale a favore di una filosofia della vita e della volontà. Anticlericale, durissimo, crudele, ”L’anticristo” è il manifesto ultimo della rivolta disperata di Nietzsche contro tutto ciò che egli chiama i falsi valori.
Show more