La legge della vita
    
Share this book    
In questo racconto del 1919 Jack London torna a occuparsi di nativi americani in una sorta di trattato filosofico su leggi di natura che a volte scorrono via fisiologicamente e altre volte ci sembrano estremamente crudeli nella loro cruda inflessibilità. Un anziano capovillaggio Koskoosh viene abbandonato dalla propria tribù al momento di spostare l'accampamento per l'arrivo dell'inverno. Può un gesto come l'abbandono del più debole consentire alla comunità di avere più possibilità di sopravvivere? Tutto ruota intorno a questo concetto che trascende il tempo in cui è stato scritto e diventa universale. All'interno - come in tutti i volumi Fermento - gli ”Indicatori" per consentire al lettore un agevole viaggio dentro il libro.

 
Show more