Il genere umano non trova più essenziale sapere che vi è stato un periodo in cui ricordava di provenire da grandi civiltà e che qualcuno gli precluse le fonti d’informazione. C’è stata un'epoca in cui l’uomo possedeva profonde conoscenze in ogni campo, tali da considerare, tutto quello che abbiamo raggiunto oggi, la “riscoperta” di quanto era già conosciuto. Accettiamo l’idea di essere stati preceduti da una civilizzazione tecnologicamente progredita che ha vissuto a lungo sul pianeta e supporre che, forse, neanche quella può essere stata la prima a calpestare il suolo terrestre.Il testo di Mauro Paoletti pone luce su un passato dimenticato, negato, riscoprendo le tracce e le prove di una sapienza appartenuta forse ad una cultura precedente alla nostra o forse più a visitatori cosmici che in un remoto passato del nostro pianeta giunsero per donare la civiltà e la scienza all'umanità.
Show more