La teoria della stranezza
    
Share this book    
PREMIO MAGNESA LITERA PROSA 2019
La narratrice Ada Sabová, una giovane ricercatrice dell’Istituto di Antropologia Interdisciplinare, è per molti versi una tipica (ma non stereotipata) intellettuale dei nostri tempi, impegnata nella lotta di conciliare vita personale e carriera. Occupata nel tentativo di dipanare il mistero che si cela dietro alla scomparsa del figlio di una sua collega, comincia a notare intorno a sé degli strani eventi, che intuisce in qualche modo essere interconnessi e governati da una sorta di legge universale e misteriosa. Nel cercare di definirli, elabora una vera e propria “Teoria della Stranezza”, non risparmiandosi dal tirare in ballo teoria dei quanti, gatti di Schrodinger e teoria olografica dell’universo e si arrende alla constatazione che la sola ragione non le basterà a capire la complessità del mondo, e che per essere davvero libera dovrà abbandonare ogni sua sovrastruttura.
Show more