Storia d'Italia - vol. 30  - Il Papato e l'Umanesimo
  
Share this book    
Lo Stato Pontificio durante il 1400 consolida il suo potere temporale su una vasta area dell'Italia centrale non senza guerre, antipapi e repentini cambi di alleanze. La sede del Papa ritorna definitivamente a Roma dopo il lungo e penoso periodo avignonese e molti dei papi più illustri non solo ricostruiscono la capitale ma diventano benefattori e propulsori della nuova cultura umanistica. Vengono illustrate le vite di papi che hanno impresso un marchio indelebile alla culltura e all'arte italiana: Martino V, Eugenio IV, Nicolo V, Pio II, Sisto IV, tutti accumunati dalla caratteristica di essere strenui difensori della dignità papale ed esempi di liberalità per le arti e le lettere. Questo volume è realizzato a cura di Maurizio Falghera, con riferimento alle opere degli storici Ludovico Gatto, Bernard Guillemain, Agostino Saba, Gino Franceschini. La lettura è di Eugenio Farn.
Contenuto: Storia d'Italia - vol. 30  - Il Papato e l'Umanesimo
Indice delle tracce: 01 La cattività avignonese 02 Il ritorno dei Papi a Roma. Martino V 03 Eugenio IV e la rinascita di Roma 04 Nicolò V e le biblioteche italiane 05 Un umanista al soglio pontificio: Pio II 06 I Papi successori
Show more