Intermezzo
  
Share this book    
«Vorrei essere, ma, non sono che me… / mescolata a gioie, emozioni e passione / che tolgono il respiro sul prato. / Così rari preziosi istanti / quando sveglia cammino / con la guazza, ecco qui sono me stessa / ritrovata, il cuore sa, dove sono non so / libera fra alberi e cicale / nello spazio i pensieri volano alto. / Vorrei essere, ma, non sono che me… / paure incertezze insieme svaniscono / volontà dolcezze, amore, echi, stelle / occhi sgranati sul fiume della vita, / cercano me? Sono l’attesa un respiro. / Sì, apro la porta indecisa, / cammino nel tempo / leggera, oggi è il momento, / domani ci penserò: oggi / l’estate ha limpido cielo / solo per me… vorrei. / Vorrei essere, ma, non sono che me…» (G.V.)
Show more