«Un’accurata ricostruzione storica, un noir e insieme un thriller mozzafiato: questo è Gelidi abissi, romanzo di Massimo Gagliardini in cui nulla è lasciato al caso. Sin dalle prime pagine il lettore è invitato a salpare su una perfetta macchina a orologeria in cui i personaggi realmente esistiti interagiscono con quelli immaginari, intessendo una trama che si dipana tra passato e presente, fitta di mistero e colpi di scena, la cui escalation non ha nulla da invidiare ai migliori lavori di Stephen King».
Claudio Bossi
 
Southampton, 1912. Emily e Clayton si imbarcano sul maestoso Titanic per il loro viaggio di nozze in America. L’eccitazione della coppia per la lunga traversata si tramuta ben presto in inquietudine quando Clayton fa la conoscenza di un altro passeggero, Renard, un grottesco individuo dal passato scomodo e oscuro che nasconde un piano sconvolgente.
Giorno dopo giorno, Clayton ed Emily si ritrovano a subirne la presenza magnetica, finché Clayton prova a ricomporre i tasselli di un puzzle che si perde nei lontani anni della sua gioventù. In una matassa di reticenze e menzogne, arriva il momento della resa dei conti tra Clayton e Renard, mentre il Titanic continua la sua corsa verso New York, solcando cieli bui e acque gelide, finché il fatale impatto con un gigantesco iceberg non lo squarcia nella notte. Sulla nave è il delirio, una corsa disperata verso le poche scialuppe che vengono calate in mare, mentre il transatlantico affonda sempre di più, fino a spezzarsi in due tronconi e colare a picco.
Il destino di Clayton, Emily e Renard correrà lungo la rotta di morte che distingue tra sommersi e salvati e sarà proprio Emily ad affrontare rivelazioni sconvolgenti che la condurranno a scoprire una terribile verità troppo a lungo taciuta.
Show more