Gli anziani raccontano. Interviste in casa di riposo
    
Share this book    
Noi abbiamo la varietà, non la verità. Così le anziane donne riunite nel collettivo di scrittura commentano le lettere in redazione. In questa raccolta, realizzata in collaborazione con la casa di riposo Santissima Annunziata di Firenzuola (Firenze) nel biennio 2014-2015, si parla di attualità, dall'Expo milanese alla sindrome della Sindone esposta a Torino, dalla deriva dei pesticidi ai matrimoni in extremis, dalle molestie di alcuni preti all'impotenza sessuale, dai tagli alle pensioni al sensazionalismo nei mass media. Si parla anche di migranti, quelli che vengono e quelli che andavano, quelli poveri e quelli ricchi. Si parla di Conchita Wurst, pop star transessuale, con parole di dolcezza rare a sentirsi su questo tema da persone della loro età che a torto si presume 'non capiscano'. Si parla di anglofonia e femminicidio, di volontariato e militanza politica, del malocchio, della fecondazione assistita e della cubista ottantenne in discoteca. Movimento dei forconi, sesso virtuale, suore incinte e case di tolleranza, eutanasia e alta velocità, bullismo, svendita del patrimonio pubblico, il terremoto e lo stipendio di Cicciolina. A parlare sono donne con più di novant'anni. Un progetto di arte-terapia a cura di Federico Berti. Omesso il nome di ogni intervistata, le singole voci si fondono in un flusso di pensiero unico, restituendo al lettore articoli completi, prospettive 'oblique' e voci fuori dal coro.
Show more